Il difetto di Amanda

Il mio difetto è che ricordo tutto. Ogni sguardo, ogni parola, ogni gesto.
La mia memoria è la mia condanna.
Per poter vivere senza di Te ho dovuto cancellare tutti i tuoi ricordi.
Per poter vivere senza di Te ho dovuto scordare tutti i miei sogni.
Per poter vivere senza di Te ho dovuto dimenticare chi ero io.

“Quando saremo due saremo veglia e sonno, affonderemo nella stessa polpa come il dente di latte e il suo secondo. Saremo due come sono le acque, le dolci e le salate. Due come i cieli, del giorno e della notte. Due come sono i piedi, gli occhi, i reni, come i tempi del battito e i colpi del respiro. Quando saremo due non avremo metà: saremo un due che non si può dividere con niente. Quando saremo due, nessuno sarà uno. Uno sarà l’uguale di nessuno, e l’unità consisterà nel due. Quando saremo due cambierà nome pure l’universo: diventerà diverso.”

—   Erri de Luca (via genesisofsupernova)

(via cosediberenike)

“E così ho iniziato a desiderare. Con tutta la forza che avevo.
Mi sono fatta tanto di quel male che tu non puoi nemmeno immaginare.”

—   Alessandro Baricco (via quelmareciavevafregato)

(Fonte: quandotornerai, via battitodicuore)

Potevo essere salvata

“Mi trovai a ballare anch’io in un deserto assoluto
dove non c’era un amore, ma io so che se tu danzi
un dio segreto ti vede e accompagna i tuoi passi.”

ovunquetranneme:

Da qui dove sono io non si vedono le stelle ed è per questo sai che le immagino più belle

“Fra noi c’è una ferita che ormai non
sanguina, ma non si rimargina - un amore
che dura ancora ed è perso…”

—   Maria do Rosário Pedreira  (via le9porte)
corpicollisi:

Bellissimo oh.

corpicollisi:

Bellissimo oh.

(Fonte: viedibrooklin, via phraseslikeweapons)

"Tu dormivi le notti che io ho passato a piangere"

“Di rado va come ci aspettiamo che vada.
Per la precisione mai.”

—   Charles Bukowski (via solainunmarediniente)

(via letempestechemicausi)

“Ho sempre lasciato andare chi non aveva voglia di restare. Mi allontano da chi si allontana, da sempre. Mi sembra una tattica così sciocca provare ad andarsene per vedere chi ci viene dietro. Preferisco chi resta per capire se anch’io faccio sul serio. Bisognerebbe mettere alla prova così chi dice di amarci. Bisognerebbe dargli la possibilità di rendere concrete le nostre parole. Però ho saputo aspettare da lontano, aspettare anche ciò che non è arrivato mai. Oggi invece non voglio più attendere nessuno, voglio qualcuno che aspetti me. Qualcuno che non deluderò perché, nel momento in cui mi vorrà, sarò già là. E ho messo via anche quella gran paura di perdere le persone. Nel tempo ho imparato a credere in un pizzico di fatalità. Non è necessario tenersi stretti, solo prendersi cura dell’essenziale e l’essenziale è semplicemente ciò che non siamo disposti a perdere.”

—   Massimo bisotti-il quadro mai dipinto (via noisismoinfinito)

(via unanottenientemale)

sonounassolutodisastro:

-